Silpnapoli.it

Sito ufficiale del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia CGIL - Segreteria Provinciale di Napoli

:: Benvenuti nel sito web della Segreteria Provinciale di Napoli del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia (SILP CGIL). Lo scopo di questo sito è quello di rendere un’informazione sempre più completa e immediata di tutte le attività del Silp per la Cgil di Napoli, dando la possibilità a tutti gli iscritti di essere sempre aggiornati sulle iniziative del sindacato e su ciò che succede sul proprio territorio in ogni ambito sociale.

DONAZIONE SANGUE VENERDI 26 MAGGIO 2018 DALLE ORE 08.00 ALLE ORE 11.00 PRESSO L’OSPEDALE “ANTONIO CARDARELLI” SITO IN VIA A. CARDARELLI, N°9 AL REPARTO A.O.R.N. - I COLLEGHI INTERESSATI ALLA DONAZIONE SONO PREGATI DI PRENOTARSI IN TEMPO UTILE C/O I COLLEGHI DE POMPEIS O SEMERARO ALL’ UTENZA 081/7941049 OPPURE GHEZZI O PALUMBO 081/7941095/96..

FLASH MOB - PIANURA - POLIZIOTTI COSTRETTI AD OPERARE IN UN TUGURIO”

Posted by Silp Napoli on Mercoledì 8 aprile 2015

FACCIAMO SI CHE IL SACRIFICIO DEL COLLEGA RACITI NON RESTI INUTILE

DICHIARAZIONE DI TOMMASO DELLI PAOLI SEGRETARIO GENERALE SILP CGIL

Oggi si sono svolti i funerali del nostro collega Filippo,e non vorremmo che dopo qualche giorno di sterili ed inutili dibattiti calasse il sipario sull’intera vicenda, e come tutte le cose all’italiana, si aspetti la prossima tragedia.

Ancora una volta la Polizia di Stato paga il prezzo più alto per assicurare il regolare svolgimento di una manifestazione. Dovevamo attendere la tragica morte del collega Filippo perché si comprendesse quali fossero le reali condizioni di violenza che settimanalmente le Forze dell’Ordine vivono negli stadi italiani.

Adesso diciamo basta, e chiediamo al Ministro dell’Interno ed al Capo della Polizia di andare oltre il “decreto Pisanu”, che oramai sembra improduttivo. A nostro avviso vi è bisogno: di controlli identificativi più severi per l’accesso negli stadi; pene adeguate e soprattutto certe per chi si rende responsabile di atti vandalici e di “guerriglia urbana”; che non si giochi in quegli impianti che non rispettino le normative vigenti in materia di sicurezza; che le società evitino di avere rapporti ambigui e pericolosi con frange estremiste e violente del tifo; che le società di calcio provvedano direttamente alle spese per la sicurezza e per tutte quelle derivanti da danni a cose e persone.

Grave preoccupazione desta lo stadio San Paolo sia sotto il profilo della sicurezza strutturale che per il clima di violenza che serpeggia tra la tifoseria partenopea, soprattutto dopo gli ultimi episodi fatti registrare durante questo campionato. Per questo chiediamo al Prefetto e al Questore di Napoli di non autorizzare l’uso dell’impianto di Fuorigrotta, sino a quando non verranno ripristinate le normali condizioni di agibilità.

No comments yet. Be the first.

Leave a reply