Silpnapoli.it

Sito ufficiale del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia CGIL - Segreteria Provinciale di Napoli

:: Benvenuti nel sito web della Segreteria Provinciale di Napoli del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia (SILP CGIL). Lo scopo di questo sito è quello di rendere un’informazione sempre più completa e immediata di tutte le attività del Silp per la Cgil di Napoli, dando la possibilità a tutti gli iscritti di essere sempre aggiornati sulle iniziative del sindacato e su ciò che succede sul proprio territorio in ogni ambito sociale.

DONAZIONE SANGUE VENERDI 26 MAGGIO 2018 DALLE ORE 08.00 ALLE ORE 11.00 PRESSO L’OSPEDALE “ANTONIO CARDARELLI” SITO IN VIA A. CARDARELLI, N°9 AL REPARTO A.O.R.N. - I COLLEGHI INTERESSATI ALLA DONAZIONE SONO PREGATI DI PRENOTARSI IN TEMPO UTILE C/O I COLLEGHI DE POMPEIS O SEMERARO ALL’ UTENZA 081/7941049 OPPURE GHEZZI O PALUMBO 081/7941095/96..

FLASH MOB - PIANURA - POLIZIOTTI COSTRETTI AD OPERARE IN UN TUGURIO”

Posted by Silp Napoli on Mercoledì 8 aprile 2015

QUANDO LA DISORGANIZZAZIONE DIVENTA SISTEMA

Siamo a più di un anno dal Suo insediamento alla Questura di Napoli e ancora non vediamo nessun cambiamento, anzi ci sembra che le cose siano nettamente peggiorate sotto ogni punto di vista, sia operativo che nella funzionalità e nell’organizzazione del personale.
Ormai si viaggia a vista, senza nessun progetto a corto e lungo termine, Commissariati lasciati in mano a dei funzionari “incapaci” di assumersi responsabilità per una corretta gestione del personale che guardi alla salvaguardia dei diritti individuali e collettivi degli operatori di polizia e, allo stesso tempo, ad un corretto e sinergico controllo del territorio.
Un funesto esempio arriva dal Commissariato di Pianura, ormai isolato dalla realtà e dalle regole previste e sancite dall’ordinamento e dal buon senso, insomma il regno dell’approssimazione e del clientelismo di bassa lega che, oltre a danneggiare il personale, danneggia anche i cittadini per la scarsa presenza di uomini impiegati nel controllo del territorio.
Siamo certi che Lei non sa cosa realmente è il Commissariato di Pianura, almeno lo speriamo, altrimenti sarebbe veramente grave. Al’ora cercheremo noi di spiegarLe cos’è e cosa accade.
Attualmente il Commissariato, dopo anni di lotta sindacale da parte del SILP CGIL con il Comune e la Circoscrizione, ha avuto una nuova sede molto più confortevole, sotto l’aspetto logistico, ma poco igienica e salubre a causa della scarsa pulizia dei locali.
Se anche viene definito Commissariato, funziona da posto di polizia. Infatti mancano quasi tutti i settori interni, dei circa 40 uomini assegnati il più delle volte non viene neanche messa su strada la volante per il controllo del territorio.
Noi riteniamo che tutto ciò scaturisce da una cattiva organizzazione, tenendo conto della forza a disposizione, dovuta principalmente ad una visione clientelare del dirigente che divide il personale tra simpatici, antipatici ed in base all’iscrizione sindacale, logicamente agevolando i simpatici e gli appartenenti al sindacato di comodo, impegnandoli in turni e servizi “migliori”, ovviamente più agevoli e meno stressanti.
Un modo ben strano di dirigere ed organizzare il personale, escludendo addirittura alcuni dipendenti, anche quando vi è l’assoluta necessità di assicurare il controllo del territorio per assenze a vario titolo, sempre per la medesima logica clientelare.
Purtroppo, dobbiamo rilevare che questo stato di cose al Commissariato di Pianura provoca confusione nel personale, disorientato e demotivato, con una gestione a senso unico dettata dall’appartenenza e non dalla valenza, nella quale anche le professionalità e le qualifiche sono il più delle volte mortificate, causando forte malumore, con indubbie ricadute sulla qualità del servizio di sicurezza per i cittadini, nonostante i sacrifici personali di una parte dei poliziotti, i quali anche in condizioni di emotività e difficoltà indotte dalla particolare gestione organizzativa del funzionario, continuano a lavorare e
vigilare il territorio, che come ben conosciamo è ad alto indice di criminalità.
I poliziotti di Pianura esternano tutta la loro frustrazione in quanto si sentono vessati e tartassati, costretti a sottostare a ricatti di una vecchia logica di appartenenza sindacale ad una ben nota organizzazione, spalleggiata a nostro avviso dal dirigente, non guardando al funzionamento dell’apparato polizia nella sua interezza, ma lasciando fare, anche a costo di non assicurare i servizi essenziali ed abbandonando le attività essenziali di un
Commissariato ubicato in un territorio di frontiera assediato dalla malavita.
Per quanto sopra premesso, qualora dovesse proseguire nel permanere tale stato di fatto, il SILP CGIL darà corso ad ogni forma di protesta, non esclusa quella pubblica.

Scarica il comunicato

Comments are closed.